Via Appia Nuova, 669 | 00179 Roma
0774.377006
0774.580016

Le tecniche pittoriche che devi conoscere se ami dipingere

Ami dipingere ma non sai da che parte cominciare? Hai sentito parlare di pittura a olio, a tempera, acrilica ad acquerello ma non sai quali sono le differenze concrete tra queste tipologie?

Metti da parte un attimo fogli, pennelli e colori: ti spieghiamo in breve quale sono le principali tecniche pittoriche e come metterle in pratica!

Come dipingere con la tempera e i colori a olio

La tempera è sicuramente la più antica tecnica pittorica e prevede l’utilizzo dell’acqua per sciogliere i colori legati con lattice, colle, gomme o emulsioni a base di uovo.

Con la pittura a tempera potrai dipingere sia il legno che la tela, che andranno prima preparate con strati di gesso e colla accuratamente essiccati e levigati. Per evitare di perder tempo nella preparazione della tela, puoi acquistare in cartolibreria tele di ogni dimensione e forma pronte all’uso.

E quali colori prendere? Pryma, brand di grande qualità, ti offre un’ampia gamma di colori a tempera e pennelli in setole naturali o sintetiche e ti permette di dare vita ai tuoi capolavori, senza spendere un capitale!

La tempera può essere adoperata anche su carta ma in tal caso dovrà essere abbastanza spessa. Pryma te ne propone diversi formati: a te la scelta di quelli più consoni al lavoro che desideri realizzare!

La pittura a olio, invece, è un po’ più complicata di quella a tempera e richiede, oltre all’uso dei colori a olio, anche l’impiego di olio di lino o papavero per diluire il colore e renderlo più fluido.

La pittura a olio consente però di adoperare una gamma di colori più vasta rispetto a quelli a tempera. Il supporto ideale sono le tele ma possono essere adoperati anche i cartoni telati. Non dimenticare di mischiare i colori su una tavolozza e di adoperare pennelli in pelo di bue o martora, che consentono di stendere facilmente il colore.

Dipingere con gli acrilici e gli acquerelli

I colori acrilici, in ordine temporale, sono gli ultimi che sono stati creati nel corso dei secoli. I pigmenti sono legati da un’emulsione acquosa di una resina acrilica: asciugano rapidamente all’aria e possono essere adoperati su qualsiasi supporto.

Puoi mischiarli facilmente su una tavolozza o su un piattino di plastica e ricorda di bagnare leggermente il pennello per mescolarli meglio. Ricorda anche che gli acrilici diventano più scuri una volta asciutti.

Se ami i colori delicati e la pittura veloce, scegli gli acquerelli. È la pittura preferita da chi ama ritrarre paesaggi e animali dal vero.

Non consente di effettuare correzioni e quindi è adatta a chi ha già una buona dimestichezza con l’utilizzo dei pennelli.

Per iniziare a cimentarti con questa tecnica pittorica, ti basterà acquistare un set di dodici tubetti di acquerelli, un pennello a goccia e un album da disegno specifico: scegli i prodotti Pryma per dare vita alla tua creatività, all’insegna della qualità, ma anche del risparmio!

Related Posts