Via Appia Nuova, 669 | 00179 Roma
0774.377006
0774.580016

FOOD: SI PUNTA SU SOCIAL MEDIA, TUTORIAL E DIRETTE

FOOD: SI PUNTA SU SOCIAL MEDIA, TUTORIAL E DIRETTE. Uno studio di ENGEL & VÖLKERS rivela le nuove tendenze post Covid19, tutte improntate all’abbattimento dei costi fissi. E’ boom di iniziative online!

Spesso il sopraggiungere di eventi imprevedibili ha effetti immediati sullo status quo di interi settori. Ecco che la gestione dell’emergenza Covid19 ha accelerato alcuni processi nel settore del food che erano ancora in fase embroniale nell’era pre emergenza sanitaria. Ci ha pensato uno studio di Engel & Völkers Commercial Milano con Rödl & Partner a raccogliere dati e interessanti testimonianze sul campo, interrogando 6600 esercizi commerciali che vendono o somministrano generi alimentari e bevande, su base nazionale nel mese di giugno 2020, concordi nell’individuare il macro obiettivo di questa “new normality”: l’abbattimento dei costi fissi.

Innanzitutto il canone d’affitto – dichiara Gianluca Sinisi, Licence Partner di Engel & Völkers Commercial Milano e Lombardia – il 66% degli intervistati e appartenenti alla macro categoria del food retail ha infatti dichiarato di aver domandato una dilazione del canone. Di questiil 39% l’ha ottenuta mentre il 27% ha avuto un diniego dal proprietario dei locali.”

Solo il 13% degli intervistati ‘non ha chiesto nulla e non ha intenzione di farlo’ mentre il 14% è ancora in attesa di una risposta dal proprietario.

L’emergenza ha palesato esigenze per chi ha in locazione una struttura: la necessità di valutare la contingenza ed il ciclo economico, la possibilità di accedere a contratti più flessibili e che siano in linea con le possibilità di chi gestisce un’attività.

“A questo proposito – dichiara l’AvvValeria Spagnoletti Zeuli, associate partner di Rödl & Partner – a fronte di consistenti cali di fatturato e della mancanza di liquidità necessaria per far fronte alle spese, fra cui il canone di locazione, i conduttori mostrano di essere alla ricerca di un accordo con i locatari che preveda nuove soluzioni, anche con nuove formule quali ad esempio, ove possibile, la compartecipazione agli utili nella quantificazione del canone, soluzione che nelle risposte all’indagine è gradita a circa il 60% degli intervistati”

L’ideale sarebbe mantenere una quota fissa e una quota derivante dal fatturato per identificare il canone mensile adatto al contesto in cui si lavora.

Food Social – Dc Casa

BOOM DI FOOD DELIVERY, SOCIAL MEDIA E SHOP ONLINE

FOOD: SI PUNTA SU SOCIAL MEDIA, TUTORIAL E DIRETTE. Questa fase di assestamento alla nuova normalità ha coinciso con l’avvio di numerose iniziative sui social-media, con l’attenzione rivolta alle community, ai tools e alle sponsorizzazioni sui social, a video-tutorial e dirette social per attrarre potenziali clienti e mantenere attivo l’engagement. Per la vendita dei prodotti emergono realtà vincenti di social commerce, come lo shop Dc Casa che ha registrato numeri importanti sin dal mese di attivazione, appunto giugno 2020.

Vieni a visitare lo shop Dc Casa su Facebook! Ti aspettano tante sorprese!

I

Related Posts